Continua la quarantena, ma non si fermano gli assaggi.
Una delle poche cose positive di questo periodo è che molti ristoranti ed enoteche, anche alcuni distributori, hanno messo online le loro wine list e per gli appassionati di vino è diventato ancora più facile reperire le bottiglie che sognavano la notte.
Il Sangiovese “La Botte Secrète” di Stefano Amerighi, il Syrah “Ninì e Lulù” di Le Coste, il Pinot Noir “Birds Share” di Commune of Buttons,..
Eccoti i vini che più mi hanno colpito in questo periodo.

The quarantine continues, but the tastings don’t stop.
One of the few positive things of this period is that many restaurants and wine bars, even some distributors, have released their wine lists online and for wine lovers it has become even easier to find the bottles they dreamed of at night.
The Sangiovese “La Botte Secrète” by Stefano Amerighi, the Syrah “Ninì e Lulù” by Le Coste, the Pinot Noir “Birds Share” by Commune of Buttons, …

Here are the wines that most impressed me in this period.


 

Chourtauli Khikhvi 2018 di Georgian Vine Foundation (Village Bakurtsikhe – GE)

Dalla rigogliosa valle del fiume Alazani, affacciata sulle montagne del Caucaso, un espressione di Khikhvi, autoctono georgiano , ovviamente realizzato con il metodo tradizionale Qvevri. Un Hadoken alcolico, mitigato dall’acidità e dalla trama tannica, che colpisce al cuore con una nota fumè, un cuore mieloso dall’ombra ossidativa e un retrogusto di liquirizia.
Picchiaduro.

ENP Wine Rating: ✈️
Prezzo in enoteca: chiedetelo a @giulia.sturla

From the lush valley of the Alazani river, overlooking the Caucasus mountains, an expression of Khikhvi, a native Georgian, obviously made with the traditional Qvevri method. An alcoholic Hadoken mitigated by the acidity and tannin that hits the heart with a smoky note, a honey heart with an oxidative shade and a licorice aftertaste.
Fighting.

 

Riva del Ciliegio 2015 di Casè (Travo – PC)

Riva del Ciliegio di Riva del Ciliegio nato da una Riva del Ciliegio a Riva del Ciliegio.
Subito Riva del Ciliegio, poi Riva del Ciliegio.
Riva del Cieliegio come un Riva del Ciliegio, stupenda espressione di Riva del Ciliegio.
Riva del Ciliegio.

Pinot nero della Val Trebbia nato dalle uve situate nella parte alta di una vigna argilloso-calcarea, con una 20ina d’anni sulle spalle, impiantata su un ripido pendio all’altezza di 550 metri a Casal Pozzino.
Fermentazione spontanea, 40 gg di macerazione sulle bucce, affinamento per più di un anno in tonneaux da 500 lt e barriques.
Terroir-eggia con lo zolfo tipico dei gagliardi suoli zonali poveri di azoto, selvatico e roccioso, emerge concentrato e tagliente.
Riverberano le more e un logico tannino.
Assiduo.
“Dalla valle più bella del mondo” (E. Hemingway cit. 1945) un espressione di Pinot Nero che sottende armonia.

ENP Wine Rating: ✈️✈️
Prezzo in enoteca: 19 euro

Riva del Ciliegio of Riva del Ciliegio born from a Riva del Ciliegio in Riva del Ciliegio.
Immediately Riva del Ciliegio, then Riva del Ciliegio.
Riva del Cieliegio like a Riva del Ciliegio, a wonderful expression of Riva del Ciliegio.
Riva del Ciliegio.

Pinot Nero of the Val Trebbia born from the grapes located in the upper part of a 20-year-old clayey-limestone vineyard implanted on a steep slope at a height of 550 meters in Casal Pozzino. Spontaneous fermentation, 40 days of maceration on the skins, aging for more than a year in 500 liter tonneaux and barrique.
Full of the sulphe typical of poor nitrogen local soils, wild and rocky, emerges concentrated and sharp.
The blackberries and a logic tannin echoes.
Durable.
“From the most beautiful valley in the world” (E. Hemingway Cit. 1945) an expression of Pinot Nero that underlies harmony.

 

Lumassina di Bosco 2018 di Terrazze Singhie (Orco Feglino – SV)

Terrazze Singhie Stefano Amerighi

100% Lumassina coltivata con l’antico metodo dell’Ambrustin, impianto realizzato con pali di castagno provenienti dal bosco che circostante e legati con rami di salice.
2936 bottiglie che raccontano la storia di un fiabesco vigneto e dei suoi frutti, scritta da due ragazzi, Sara e Mauro, che se ne sono innamorati e l’hanno acquistato nel 2017.
Viticoltura naturale, biodiversità tra le terrazze, vendemmia attraverso i diversi momenti di maturazione dell’uva, lieviti indigeni, macerazione sulle bucce per una quindicina di giorni, affinamento in legno per poco meno di un anno con sviluppo malolattico, nessuna chiarifica o filtrazione, sono i capitoli della prima edizione di un libro sorprendente quanto inatteso dai lettori.
La copertina è secca, quasi aurea, dalle dolci e avvolgenti nuance di frutta ed erbe aromatiche, mediterranea; la prefazione sapida e coerente, il finale appena amaricante.
Long seller annunciato.

ENP Wine Rating: ✈️✈️
Prezzo a Vinnatur: 30 €

100% Lumassina grown with the ancient method of Ambrustin, a system made with chestnut poles from the surrounding forest and tied with willow branches.
2936 bottles that tell the life of a fairy-tale vineyard and its fruits, written by two boys, Sara and Mauro, who fell in love with it and bought it in 2017.
Natural viticulture, biodiversity on the terraces, harvest through the different ripening moments of the grapes, indigenous yeasts, maceration on the skins for about fifteen days, aging in wood for just under a year with malolactic development, no clarification or filtration, are the chapters of the first edition of a book surprising and unexpected by readers.The cover is dry, almost golden, with sweet and enveloping nuances of fruit and aromatic herbs, Mediterranean; the pregare is savory and coherent, the slightly bitter ending.
Long seller announced.

 

Catarratto 2018 di Francesca Barracco (Mazara del Vallo – TP)

Se invece di un bicchiere di vino avessi davanti una persona gli direi “Ce ne hai messo di tempo. Ma finalmente adesso sei qui.”Un po’ quello che direi a Roberto Bruno, figlio della Signora Francesca, che prima di occuparsi della cantina lavorava a Milano come avvocato d’affari.4000 bottiglie nate quasi per caso; perché l’uva del millesimo non era adatta al più conosciuto fratello “Orange”.Rinfrescante, sapido e contadino.
Un Catarratto così lo aspettavo da tempo.
“Non scappare, eh”.

ENP Wine Rating: ✈️
Prezzo in enoteca: 13 €

If instead of a glass of wine I had in front of a person I would say to him “It took you some time. But finally you are here now. “A little what I would say about Roberto Bruno, son of Lady Francesca, who worked in Milan as a business lawyer before managing the winery.4000 bottles born almost by chance; because the grape of the vintage wasn’t suitable for the better known brother “Orange”.Refreshing, savory and peasant.
I have been expecting a Catarratto like this for a long time.
“Don’t run away, huh.”

 

Sarà Sirà 2017 di Giorgia Grande (Sesta Godano – SP)

Syrah in purezza da una vigna a Cornice impiantata nel 2005.Acciaio e bottiglia aiutano Giorgia a concepire una creatura territorialmente insolita e naturale, femminile e mediterranea, giocata sulla scorrevolezza del frutto e intriganti profumi essenziali.Semplicemente uno dei vini rossi liguri più convincenti che ho assaggiato da un po’ di tempo.Tu che ne pensi?

ENP Wine Rating: ✈️✈️
Prezzo in enoteca: 24 €

Syrah in purity from a Cornice vineyard, planted in 2005.Steel and bottle help Giorgia to conceive a territorially unusual and natural, womanly and Mediterranean, creature, played on the smoothness of the fruit and intriguing essential perfumes.Simply one of the most convincing Ligurian red wines that I have tasted for some time.What do you think about it?

 

Birds Share 2017 di Commune of Buttons (Basket Range – AU)

Pinot Nero proveniente dalle viti ai margini della vigna dove gli uccelli spesso raziano le uve, come suggerisce il nome del vino.
Frutto di una vendemmia precoce, fermenta circa 10 gg in vasche aperte per poi affinare in barrique per 6 mesi.
Il colore rosso è sfocato, pallido.
Cinguetta lieve ma pimpante, sa di mirtillo rosso ed è caratterizzato da coinvolgenti note verdi aromatiche.
Jasper Button mi regala un nettare nitido e naturale, dialogo tra l’uva e la vita.
Consonante con l’io.

ENP Wine Rating: ✈️✈️Prezzo in enoteca: 25 €

Pinot Noir from the vines at the edge of the vineyard where birds often raid the grapes, as the name of the wine suggests.
Fruit of an early harvest, fermentation for about 10 days in open tanks and then aged in barrique for 6 months.
The red color is fuzzy, pale.
Light but perky chirp, it tastes of cranberry and is characterized by engaging aromatic green notes.
Jasper Button gives me a clear and natural nectar, a dialogue between grapes and life.
Consonant with the ego.

 

Un Bianco 2017 di La Felce (Ortonovo – SP)

La Felce Stefano Amerighi

Nonostante quanto riportato su www.triplea.it da Velier, non si tratta né di vermentino né di un ossidativo.
Un Bianco di La felce è un vino proveniente da un vigneto situato a Leivi, nel Golfo del Tigullio, 100% Cimixà, o Scimiscià, antico autoctono ligure, sino a poco tempo fa quasi estinto.
La prima annata prodotta si presenta macerata il giusto, con un’acidità non spinta, cicciotta e arricchita dalla sapidità rivierasca in un effluvio mediterraneo di fiori, frutti e liquirizia.
Un bel progetto di Andrea Marcesini da seguire con attenzione.
E tu hai mai bevuto un Cimixà?

ENP Wine Rating: ✈️
Prezzo in enoteca: 27 euro

Despite what Velier reported on www.triplea.it, it isn’t vermentino nor an oxidative.
Un Bianco is a wine from a vineyard located in Leivi, in the Gulf of Tigullio, 100% Cimixà, or Scimiscià, an ancient ligurian grape variety, until recently almost extinct.
The first vintage is rightly macerated, with an acidity not pushed, chubby and enriched by the coastal salinity in a mediterranean effluvium of flowers, fruits and licorice.
A nice project by Andrea Marcesini to follow carefully.

And have you ever drunk a Cimixà?

 

Rosso di Valtellina 2018 di Barbacan (San Giacomo di Teglio – SO)

Barbacan Stefano Amerighi

Oggi ho stappato una bottiglia che sussurra.Racconta sottovoce della Chiavennasca e di alcuni autoctoni della zona che dimorano, tra terrazzati pendii, in grembo alle Alpi Retiche.
Condotti in naturale e spolverati solo da un po’ di rame e zolfo, si godono la vita dialogando con l’acciaio e il cemento, prima di rintanarsi in bottiglia per dio solo sa quanto, senza filtri o schiarite.
È una storia fatta di pace; dà notizia di acidità e di tannini, rammenta di rose e di achillee, svela il rigore delle montagne e il calore della stirpe.
Né artifici né strilli.
Delicatamente immersa in un silenzio naturale.

ENP Wine Rating: ✈️
Prezzo in enoteca: 18 €

Today I uncorked a whispering bottle.
It tells softly of Chiavennasca and some autochthonous grapes of the area who dwell, among terraced slopes, in the lap of the Rhaetian Alps.
Conducted in natural and dusted only with a little copper and sulfur, they enjoy life in dialogue with steel and concrete, before holing up in the bottle for God only knows how much, without filters or lightenings.It’s a story made of peace; from news of acidity and tannins, it recalls roses and achillee, reveals the rigor of the mountains and the warmth of the lineage.
Neither artifices nor squeals.
Gently immersed in a natural silence.

 

Ninì e Lulù 2017 di Le Coste (Gradoli – VT)

Il sangiovese "La Botte Secrète" di Stefano Amerighi, la Syrah "Ninì e Lulù" di Le Coste...

O Lulù e Ninì, è un Syrah macerato prima in carbonica per 15 giorni e poi classicamente a contatto con le bucce per lo stesso tempo.Successivamente sosta per un anno in tonneaux usate da 500 lt.Il sorso è una canaglia, selvatico ma di razza.
Polposo e arbustivo, esprime grande coerenza gusto-olfattiva e acidità sublime e sublimabile.
Ferino nel profondo, affascinante.

ENP Wine Rating: ✈️✈️
Prezzo in enoteca: 28 €

Or Lulù e Ninì, it’s a Syrah macerated first in carbon for 15 days and then classically in skin contact for the same time.
Then stop for a year in used 500 lt tonneaux.
The sip is a rogue, wild but purebred. Pulpy and shrubby, it expresses great taste-olfactory coherency and sublime and sublimable acidity.
Deeply animal and charming.

 

Thai Rosso 2015 di Daniere Portinari (Alonte – VI)

Thai Rosso 2015 Daniele Portinari

The Wine Call #2: Daniele Portinari è fuori!
Lo trovi qui su Enoplane, ma anche su Spotify, Spreaker e iTunes

ENP Wine Rating: ✈️✈️
Prezzo in enoteca: 20 €

The Wine Call #2: Daniele Portinari is out!
You can find it here on Enoplane, but also on Spotify, Spreaker and iTunes

 

Weiss 2018 di Marto Wines (Flonheim- DE)

Assemblaggio, lievemente macerato e dal carattere nordico, del frutto di vecchie viti di Riesling, Sylvaner, Müller-thurgau, Bacchus, Würzer e Scheurebe.
Fermenta a grappolo intero e affina in legno grande.
Mi rapisce per vitalità con refoli aggrumati e schizzi di gelso. Riverbera di zenzero e mi piace, tanto.

PS: Martin Worner ha lavorato da Domaine Matassa e Gut Oggau 😉

ENP Wine Rating: ✈️✈️
Prezzo in enoteca: 20 €

Just a little macerated assembly by nordic character of the fruit of old vines of Riesling, Sylvaner, Müller-thurgau, Bacchus, Würzer, Faber and Scheurebe.
Fermented in whole bunches and refined in large wood.
It kidnaps me for vitality with citrus puffs and mulberry splashes.
It reverberates with ginger and I like it, I like it a lot.


PS: Martin Worner worked for Domaine Matassa and Gut Oggau 😉

 

La Botte Secrète 2016 di Stefano Amerighi (Poggiobello di Farneta – AR) X Vin des Potes

Stefano Amerighi Enoplane
Nella mia testa bacata, doveva rimanere in cantina a riposare per chissà quanto, ad aspettare l’occasione speciale.
Poi, ieri al crepuscolo, ho sentito Stefano Amerighi parlare di rivoluzione quieta ed erudita nel “salotto” di @leonardoromanelliofficial e niente, non c’è l’ho fatta più.
Dall’incontro con Vin Des Potes, 100% Sangiovese di Poggiobello di Farneta raccolto in 2 passaggi, 2 maturità.
Seguono una 30ina abbondante di giorni di macerazione in acciaio e in legno, in parte a grappolo intero, prima di riposare per 2 anni abbondanti.
Elegante poesia vivant del Sangiovese, giocata su finezza e copiosa verticalità. Esplicito legame di frutto e acidità dalle nuance erbacee e di pimento.
Ogni rivoluzione ha qualcosa di romantico in seno.
Vero?

PS: Vin des Potes è il progetto di 2 sommelier, @vindespotes e @yoan.vindespotes , che fanno vino naturale assieme a una decina di produttori sparsi per il mondo e le loro vigne.

ENP WineRating: ✈️✈️
Prezzo in enoteca: 18 €

In my buggy head, it stays in the cellar to rest for who knows how long, to wait for a special occasion.
Then, yesterday at dusk, I heard Stefano Amerighi speak of a quiet and erudite revolution in Leonardo Romanelli’s “living room” and I didn’t do it anymore.
From the meeting with Vin Des Potes, 100% Sangiovese di Poggiobello di Farneta collected in 2 steps, 2 maturity.
Follow about 30 days of steel and wood maceration, partly in whole bunch, before resting for 2 abundant years.
Elegant vivant poetry of Sangiovese, played on finesse and copious verticality. Explicit link of fruit and acidity with herbaceous and spicchiò nuances.
Every revolution has something romantic in it.
Don’t you think?


PS: Vin des Potes is the project of 2 sommeliers who make natural wine together with a dozen producers around the world and their vineyards.

 

Conosci questi vini? Ne hai assaggiato qualcuno?Fammi sapere cosa ne pensi.

Ci vediamo presto

Do you know these wines? Have you tasted any of them? 

Let me know what you think.

See you soon