Non ci sono scuse, se o ma, per mantenere lucidità durante l’assaggio e la degustazione di un consistente numero di campioni di vino occorre sputare.
Forse non sai che è scientificamente provato che dopo una decina di assaggi si palesi un calo dell’attenzione e un abbassamento dei livelli percettivi.
Anche sputando comunque è consigliato non superare la trentina abbondante di assaggi nel corso delle 4/5 ore di un evento per evitare di liquidare malamente vini che meriterebbero molto di più.
Più i campioni sono strutturati e tannici, più il numero di assaggi dovrebbe eseere ridotto.
Se diversamente hai tempo e modo di non superare la decina di vini a degustazione, deglutisci in santa pace e goditi, quando se lo merita, il nettare di Bacco.

Pin It on Pinterest