Per chi se li fosse persi, non per chi li ha volutamente evitati, ecco a voi la Top 3 delle mini recensioni vino apparse su Instagram a Luglio/Agosto 2017.

Al 3° posto, con 140 likes, si piazza il Krasis 2013 di Saccoletto Daniele.

Krasis 2013 di Saccoletto Daniele Enoplane

Krasis 2013 – Saccoletto Daniele

È sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo.
60% Nebbiolo 13% Barbera 13% Freisa e 13% Syrah
Lieviti autoctoni.
Lunghe fermentazioni.
So2 39 mg/l.
Bocca acida ma avvolgente.
Una piacevole scoperta.
Conciliante.

It’s on the edge of the precipice that the balance is maximum.
60% Nebbiolo 13% Barbera 13% Freisa and 13% Syrah
Indigenous yeasts.
Long fermentations.
So2 39 mg/l.
Sour but enveloping mouth.
A nice discovery.
Conciliatory.

Al 2° posto si posiziona a pari merito con 142 likes il Verduzzo 2011 di Fulvio Bressan.

Mini recensioni Enoplane

Verduzzo 2011 – Bressan

Il verde tende all’equilibrio, calma.
Visivamente a metà tra il caldo e il freddo, regala speranza e simboleggia fertilità.
E ok che il Verduzzo è l’ambra friulana, ma questo vino è verde dentro.
100% Verduzzo.
Vendemmia leggermente tardiva.
Fermentazione spontanea.
3 o 4 anni “sur lies”.
Decantazione naturale.
Lo troverai lievemente tannico, asciutto ma equilibrato.
Suadente.
E se quando vedi un prato verde non ti viene voglia di camminarci a piedi nudi, vattene, non potete essere amici.

The green tends to equilibrium, calms.
Visually halfway between the heat and the cold, giving hope and symbolizing fertility.
And ok that Verduzzo is the friulian amber, but this wine is green inside.
100% Verduzzo.
Slightly late harvest.
Spontaneous fermentation.
3 or 4 years “sur lies”.
Natural decantation.
You will find it slightly tannic, dry but balanced.
Persuasive.
And if you see a green meadow you don’t want to walk barefoot, go away, you can’t be friends.

Trionfa questa volta, aiutato dalla magia del tempo, la Barbera 1991 de La Stoppa.

Barbera 1991 – La Stoppa

Scoprire in una bottiglia l’indomita e costante sopravvivenza all’opera distruttrice del tempo, rimescola le carte.
E pazienza se il legno era ancora troppo percepibile ma… si, lo so, un’affermazione del genere fa ridere considerata la lontananza del millesimo.
Insomma, un pezzo del Fedone è stato ritrovato nel mio bicchiere.
Eccezionale veramente.

Discover in a bottle the indomitable and constant survival of the destructive work of the time, rewounds the cards.
And patience if the wood was still too perceptible but… yes, I know, such an affirmation makes laugh as the remoteness of the vintage.
A piece of Fedone was found in my glass.
Truly exceptional.

 

Pin It on Pinterest