Cagliari, “una città bellissima, aspra, pietrosa, con mutevoli colori tra le rocce, la pianura africana, le lagune, con una storia tutta scritta e apparente nelle pietre, come i segni del tempo su un viso: preistorica e storica…” (Carlo Levi, Tutto il miele è finito, 1964)

Oliena, “il villaggio bianco sotto i monti azzurri e chiari come fatti di marmo e d’aria, ardeva come una cava di calce: ma ogni tanto una marea di vento lo rinfrescava e i noci e i peschi negli orti mormoravano tra il fruscìo dell’acqua e degli uccelli.” (Grazia Deledda, Canne al vento, 1913)

Tornassi a trovare Endriu in Sardegna, certamente faticherei a non trascorrere in entrambe ancora qualche giorno. Come faticherei a non tornare a mangiare in due dei loro ristoranti di cui non ti ho ancora raccontato, ma nei quali ho altrettanto indiscutibilmente lasciato un pezzettino di cuore

Josto, Cagliari

Josto + Su Gologone: altri due consigli per la tua prossima estate di gusto in Sardegna - Antipasti

Torna a casa, Lissa – Un agnellone sa che deve correre più di un uovo – Piselli. pisellini e piselloni

Josto + Su Gologone: altri due consigli per la tua prossima estate di gusto in Sardegna - Primi

80 Voglia di Riso – Una Maxia di fusilli

Josto + Su Gologone: altri due consigli per la tua prossima estate di gusto in Sardegna - Il bue vegetariano

Il bue vegetariano

Josto + Su Gologone: altri due consigli per la tua prossima estate di gusto in Sardegna - Dessert

Dessert

Pierluigi Fais brilla, anche quando per necessità si improvvisa sommelier del locale che ha aperto nel 2017 in Via Sassari. Qui, a due passi da Piazza del Carmine, partendo da una vivida matrice sarda fatta di ingredienti di qualità e tradizioni intelligentemente rielaborate, orchestra una cucina contemporanea, moderna, che suona con guisa assai peculiare, gustosa e ben ritmata, in accordo con il curato servizio e il respiro della carta vini.

Accomodato in un ambiente d’ispirazione industriale, con cucina a vista, ma costellato da elementi di ricercato design, la scelta del degustazione, quella sera composto da 7 portate (70,00 euro), occultate dai nomi di fantasia riportati sul menù così da essere poi raccontate al tavolo, mi ha regalato proprio una splendida esperienza. Una di quelle che a distanza di diverso tempo, mi sogno ancora la notte. Se poi ci aggiungi la compagnia di Endriu e Costanza facilmente capirai il perché.

 

Josto
Via Sassari, 25
09124 Cagliari (CA)
+39 070 351 0722
Website

Vini naturali in carta: sì

 

Su Gologone (ristorante), Oliena

La veranda del ristorante

Il cestino dei pani – Cannonau “Mamuthone” 2021 di Giuseppe Sedilesu

Josto + Su Gologone: altri due consigli per la tua prossima estate di gusto in Sardegna - Antipasto della montagna - Ristorante

Antipasto della montagna

Josto + Su Gologone: altri due consigli per la tua prossima estate di gusto in Sardegna - Porceddu

Culrgiones di patate – Porceddu – Seada

Sorto nel 1967 appena fuori da Oliena, accanto alla sorgente da cui prende il nome, Su Gologone è il ristorante dell’omonimo hotel, assai caratteristico e curato, dove tra gli scorci su una verde distesa di boschi, orti, vigne e ulivi, l’artigianato locale che ne ravviva gli ambienti e una cucina tradizionale di territorio autentica e ben eseguita, si respira una verace aria di pace che ristora sì lo stomaco, ma anche l’anima.

Insomma: i pani cotti nel forno a legna, un ricco antipasto realizzato con i prodotti delle campagne circostanti, quinto quarto incluso, le paste fatte in casa dalle cuciniere sarde e le carni cotte a vista sul camino, il porceddu ovviamente, difficilmente possono essere battute dalle tante sirene mondane della nostra quotidianità.

Peccato veramente solo per la staticità della carta dei vini, una dotata selezione di etichette, principalmente isolane, dove però, esclusi Sedilesu, Montisci e Caneddu, mi è un po’ mancata la componente “naturale”, un aspetto che un contesto di questo genere, a mio avviso, richiederebbe a completamento di una già splendida offerta.

 

Su Gologone – Il ristorante
Località su Gologone
08025 Oliena (NU)
+39 0784 287512
Website

Vini naturali in carta: molto pochi

 

About the Author: Andrea “Enoplane” Penna

Nato a Genova non troppi anni fa (più o meno), passo l’adolescenza a chiedermi perché abbia sempre preferito un raviolo cotto sulla stufa a un’exogino, o ancora cosa mi avesse spinto, ancora infante, a scolarmi tutti i fondi di Moscato d’Asti lasciati incustoditi dagli adulti, dopo il brindisi di capodanno, incappando nella mia prima ciucca. Intanto, diventato prima Sommelier Professionista AIS e poi Assaggiatore ONAF, dopo svariate esperienze nel mondo della ristorazione, tra cui il servizio dei vini al ristorante “La Terrazza” del Belmond Hotel Splendido a Portofino, dall’ottobre del 2016 sono entrato a far parte dell’Elenco regionale degli Esperti Degustatori dei Vini D.O.C. presso la Camera di Commercio di Genova per poi bla bla bla… Perdonami, mi sto annoiando da solo. Beh, ti prego di mantenere il segreto, ma sappi che ancora oggi, nonostante sospetti sia colpa degli uomini della mia famiglia, del nonno paterno, commerciante di vino in giro per il nord Italia, di quello materno, agricoltore, combattente e scrittore, e di mio padre, agronomo mancato con il tocco per la fotografia (che io non ho), continuo a chiedermelo qui su Enoplane.com.

Ma quanto vuoi bene a Enoplane.com?!?

Se la risposta è compresa in un intervallo che varia tra tanto e infinito, per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che riguarda il tuo Food & Wine Indie Blogazine preferito, iscriviti alla sua newsletter!

Grazie!

Pin It on Pinterest