Sarà che un pranzo tra amici, in compagnia di due produttric, Elena Pantaleoni de La Stoppa e Melanie Tarlant della Maison Tarlant, e delle loro bottiglie, renderebbe divino ogni piatto, ma di rado mi è capitato di mangiare così bene in un’osteria condotta da giovani (dai, così mi sento giovane anche io…), i fratelli Pavesi.
Perdonami quindi se non ho scattato il solito numero di foto ma sono stato rapito dal cibo, dall’atmosfera e dalla compagnia.


Perfettamente centrata sulla promozione del territorio e in costante divenire, l’Ostreria Fratelli Pavesi si trova all’interno della Corte Faggiola (Podenzano – PC), struttura di inizio 900 ristrutturata di concerto con la Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici e culla di diverse iniziative volte alla valorizzazione del piacentino.
Troverai una maniacale attenzione per la materia prima, ricette della tradizione piacentina (pisarei e fasò, il tortello piacentino, la bomba di riso, …) affiancate da qualche piatto di memoria limitrofa come il cappon magro con coniglio (ideato in Liguria, a La Brinca, dalla famiglia Circella) o il brandacujùn e una interessante carta dei vini, selezionata da Giacomo Pavesi, personale, ricercata anche se non enciclopedica e a prezzi onestissimi.


Annessi al locale sono presenti una bottega dove acquistare i prodotti usati in cucina da Camillo e Giuseppe Pavesi e alcuni dei loro piatti in versione da asporto, un’enoteca, una sala conferenze polifunzionale e tanto tanto spazio dove ospitare eventi come la degustazione di vino organizzata da Les Caves de Pyrene lo scorso Maggio.
Tutto ciò mi lascia pensare all’Ostreria Pavesi come a un riferimento futuro per le osterie italiane.
Ma forse, il futuro è già lì.

It would be a lunch between friends, with two producers such as Elena Pantaleoni of La Stoppa and Melanie Tarlant of Maison Tarlant, and some of their bottles, would make divine every dish, but rarely I ate so well in a tavern led by young people (come on, so I feel young too …), the Pavesi brothers.
You forgive me then if I didn’t take the usual number of pictures but I was kidnapped by food, atmosphere and company.


Perfectly centered on the promotion of the territory and constantly becoming, the Ostreria Fratelli Pavesi is located within the Corte Faggiola (Podenzano – PC), a structure of the beginning of 900 restructured in concert with the Superintendence for Environmental and Architectural Heritage and cradle of various initiatives aimed at enhancing the Piacenza region.
You’ll find a maniacal attention to the material, dishes of the Piacenza tradition (“pisarei e fasò”, “il tortello piacentino”, “la bomba di riso”, …) side by side with some foreign dishes like the “cappon magro” with rabbit (created by Brinca in Liguria, from the Circella family) or the “brandacujùn” and an interesting wine list, selected by Giacomo Pavesi, personal, studied but not encyclopedic and with very honest prices.


There is a shop where you can buy the products used in the kitchen by Camillo and Giuseppe Pavesi and some of their take-away dishes, a wine shop, a multifunctional conference room and so much space to host events such as wine tasting by Les Caves de Pyrene in last May.
All this makes me think to the Ostreria Pavesi as a future reference for the Italian taverns.
But maybe the future is already there.