Che cos’è Gelinaz?
Per rispondere a questa domanda devo prima raccontarti chi è Andrea Petrini.
Andrea nasce dove e quando non lo so da boh e si dedica al giornalismo.
Musica, Cinema e Gastronomia, quando ancora non era mainstream, sono il suo pane quotidiano.
Nel 2013 il Times lo sbatte tra i 13 “Gods of Food” celebrandone la capacità come talent scout di giovani chef.
Il “Dio”trova gusto nel mescolare le carte della ristorazione  mondiale organizzando leggendari eventi sul cibo e Gelinaz è uno di questi.

Gelinaz 2019 Andrea Petrini

Quindi, tornando a noi, Gelinaz germoglia nel 2005 quando il suo amico Fulvio Pierangelini (questa volta non ho intenzione di spiegarti chi è se non lo sai vergognati!), all’apice della carriera e invitato controvoglia a praticamente tutti i congressi di gastronomia del mondo per presenziare o cucinare, prima dell’ennesimo a San Sebastian gli dice: “O trovo una buona scusa per non andare a San Sebastian o un’idea per andarci.”. Andrea ci pensa tutta la notte e la mattina dopo gli fa una proposta un po’ folle. Siccome spesso Fulvio si lamentava di essere copiato, pensa di estremizzare il concetto di plagio. Immagina uno scenario dove altri grandi cuochi in contemporanea rifanno un suo piatto, “Capesante e Mortadella”, insieme a lui. Come un dj set o una jam session. Gli propone di farlo con Massimo Bottura, Davide Scabin, Andoni Luis Aduriz, ….
In quel momento nasce Gelinaz.

Gelinaz

Il nome come avrai immaginato un po’ si rifà a Pieran-Gelini e un po’ ai Gorillaz, band nata da musicisti sempre diversi provenienti da mondi lontani, dove l’unico punto fermo è Demon Albarn e tutto è remix.
Ora sicuramente sarai curiossimo di saperne di pìù, quindi quando hai 10 minuti fatti qualche ricerca su internet ma sappi che il 3 dicembre 2019 si terrà l’ultima edizione intitolata The Grand Gelinaz! Shuffle Stay in Tour e sarà la più grande cena massiva mai organizzata sulla terra.
Parteciperano 148 chef (138 ristoranti) da 38 paesi per un totale di 2200 ricette condivise.
Ricette condivise?
Si, ogni chef a inizio novembre ha ricevuto un pacco anonimo da un partecipante con all’interno un menu di 8 portate e avrà tempo sino al 3 dicembre per provarlo, stravolgerlo, remixarlo e farlo proprio, quando dovrà servirlo ai suoi ospiti per poi scoprire a fine cena chi si celava dietro al pacco.

Vuoi alcuni nomi degli chef partecipanti? Ovviamente Fulvio Pierangelini e poi, in ordine casuale, Massimo Bottura, Carlo Cracco, René Redzepi, Alain Ducasse, Ana Ros, Albert Adrià, Alex Atala, Virgilio Martinez, ….
La maggior parte dei seats sono andati esauriti dopo poche ore ma puoi ancora provare ad acquistare il tuo biglietto qui.
In ogni caso Enoplane proverà a raccontarti la serata da uno dei ristoranti.
Quale?
Stay tuned.

 

What is Gelinaz?
To answer this question I must first tell you who Andrea Petrini is.

Andrea is born where and when I don’t know, from boh and is dedicated to journalism.
Music, Cinema and Gastronomy, when it wasn’t yet mainstream, are his daily bread.
In 2013 the Times slams him into the 13 “Gods of Food” celebrating his ability as a talent scout for young chefs.
Finding a taste in mixing the world’s food cards by organizing legendary food events and Gelinaz is one of them.

So, coming back to us, Gelinaz sprouts in 2005 when his friend Fulvio Pierangelini (this time I’m not going to explain to you who he is if you don’t know shame on you!), at the top of his career and invited against all culinary congresses  of the world to attend or cook, before that of San Sebastian tells him: “Either I find a good excuse not to go to San Sebastian or an idea to go there.” Andrea thinks about it all night and the next morning makes him a  a bit crazy proposal. As Fulvio often complained of being copied, he thinks he is exaggerating the concept of plagiarism. He imagines a scenario where other great chefs at once make a dish of his, “Scallops and Mortadella”, with him.  Like a dj set or a jam session, proposing to do it with Massimo Bottura, Davide Scabin, Andoni Luis Aduriz, ….

In that moment Gelinaz was born.

The name as you may have imagined a little refers to Pieran-Gelini and a little to the Gorillaz, a band born from ever-changing musicians from distant worlds, where the only fixed point is Demon Albarn and everything is remix.
Now you will surely be curious about knowing more, so when you have 10 minutes of research done on the internet but know that on december 3rd 2019 the last edition entitled The Grand Gelinaz! Shuffle Stay in Tour will be held and it will be the biggest mass dinner ever organized on  land.
148 chefs (138 restaurants) from 38 countries will participate for a total of 2200 shared recipes.
Shared recipes?
Yes, at the beginning of november every chef received an anonymous package from a participant with an 8-course menu and will have until december 3 to try it, distort it, remix it and make it his own, when he will serve it to his guests and then discover it  at the end of the dinner, those behind the pack were hidden.

Do you want some names of the participating chefs?  Obviously Fulvio Pierangelini and then, in random order, Massimo Bottura, Carlo Cracco, René Redzepi, Alain Ducasse, Ana Ros, Albert Adrià, Alex Atala, Virgilio Martinez, ….
Most of the seats have sold out after a few hours but you can still try buying your ticket here.
In any case, Enoplane will try to tell you about the evening at one of the restaurants.
Which?
Stay tuned.

Le foto presenti nel post sono state reperite su internet; nel caso offendessero qualcuno o violassero qualche diritto segnalamelo e provvederò immediatamente.

The photos in the post were found on the internet; if they offend someone or violate some law, tell me and I will immediately.