Natale si avvicina e tutti noi, scommetto, abbiamo almeno un winelover a cui dover fare un regalo. E Siccome lo so che sono dieci anni che ti presenti con una bottiglia di vino, quest’anno è ora di cambiare!
Ma se il cambiamento non fa per te, non ti preoccupare, a giorni pubblicherò una lista di bottiglie utili alla causa; ho chiesto a un amico, un titolato Sommelier, di scegliere una decina di bottiglie…
Adesso però torniamo a noi e ai nostri enoregali per il Natale 2016.

storiamoderna

Per lo studioso. “Storia moderna del vino italiano”, scritta da Walter Filiputti ed edita da Skira, è un’opera che a partire dagli anni sessanta racconta la fortuna del vino italiano identificandolo come un modello per una possibile rinascita economica e culturale dell’agricoltura e dell’Italia in generale, presentandone i principali artefici: vini, vignaioli, imprenditori, associazioni, mercati e movimenti. Dedicato dall’autore alla memoria di Luigi Veronelli. 55,00 euro circa.zaltodenkart
Per il tecnico. Calici ultraleggeri Denk’Art line realizzati da Zalto e, come afferma il produttore, in grado di scomparire grazie alla straordinaria leggerezza per lasciare spazio al dialogo del il vino con la persona. La prima volta che li ho tenuti in mano, a una degustazione organizzata da Les Caves de Pyrene, sono rimasto veramente spiazzato: impressionanti. Anche Riedel e Zafferano ne realizzano di equivalenti chiamando le loro linee rispettivamente “Ultraleggero” e “Ultralight”. Provali e non tornerai più indietro. Magnetici anche se dal prezzo importante: 30,00 euro a bicchiere circa.
Per chi non ha tempo da perdere. Cavatappi bilame di L’Atelier du Vin. Se hai avuto occasione di maneggiare con regolarità bottiglie di vino con parecchi anni sul groppone saprai che ogni volta lo stappo è un’incognita e ti sarai interrogato su come risolvere le numerose problematiche che si possono presentare. Molte di esse possono essere spazzate via con questo piccolo cavatappi che non forando il sughero non rischia di sgretolarlo o romperlo, obbligandoci così ad una decantazione che magari non era prevista. 20,00 euro circa.

Cavatappi bilame

Per chi non finisce mai la bottiglia. Qui la questione è un po’ più complicata a causa del prezzo non proprio popolare di quello che ritengo il più affidabile strumento di conservazione del vino ancora in bottiglia. Ti fornisco, quindi, due alternative dal prezzo molto diverso:

coravin

1- Coravin Model Two di Coravin è in sostanza un dispositivo dotato di un ago che penetra il sughero senza rimuovere la capsula e spilla il vino insufflando argon, un gas inerte che si sostituisce all’aria impedendo ogni strana evoluzione del liquido; estraendolo dal sughero il tappo si richiude da solo. Per intenderci, viene usato in ristoranti tristellati Michelin come il Piazza Duomo di Alba o premiate trattorie come La Brinca di Ne: rivoluzionario! 299,00 euro circa;

vacuvin

2- Wine saver di Vacu Vin, quello che ritengo come il miglior salvavino meccanico/manuale perché dotato del sistema “click” che emette un suono dal tappo quando l’aria è stata estratta completamente dalla bottiglia. Utile ed economico. 15,00 euro circa.

grembiulijeans

Per l’alternativo. Grembiule Jeans di Pulltex. Realizzato in tela texana con tasche e nastri regolabili. Informale. 20 euro circa.

blindtastingsleeve

Per il giocatore. Blind Tasting Sleeve di Manacrea, un set di 4 calze nere decorate da un punto interrogativo diversamente colorato per degustazioni alla cieca. Disponibile anche una versione per le magnum. Divertenti e curate. 25,00 euro circa.

Pin It on Pinterest